A tutela delle donne, vittime di violenza di genere, è stato introdotto un apposito congedo fruibile dalle lavoratrici inserite in percorsi di protezione debitamente certificati dai servizi sociali del Comune di residenza, dai centri antiviolenza o dalle case rifugio.

Il diritto di astenersi dal lavoro, per motivi connessi al percorso di protezione, spetta sia alle lavoratrici del settore privato che del settore pubblico, mentre rimangono escluse le lavoratrici domestiche.

L’astensione può avere una durata massima di 3 mesi e può essere fruita su base oraria o giornaliera nell’arco temporale di 3 anni.

Durante il periodo di congedo, la lavoratrice ha diritto ad un’indennità economica, corrispondente all’ultima retribuzione, erogata secondo le modalità previste per la corresponsione dei trattamenti economici di maternità, quindi anticipazione del trattamento economico da parte del datore di lavoro o pagamento diretto da parte dell’INPS nei casi residuali in cui è prevista tale modalità (operaie agricole, lavoratrici stagionali, lavoratrici dello spettacolo a termine o a prestazione).

In forza di quanto previsto dal D.lgs. n.80/2015, art. 24, comma 4, primo capoverso, alla lavoratrice dipendente in congedo spetta, per il periodo medesimo, la contribuzione figurativa.

La contribuzione figurativa spetta anche nel  caso in cui il congedo sia fruito in modalità giornaliera o oraria.

La contribuzione figurativa è accreditata e valorizzata ai sensi dell’art. 40 della legge 183 del 2010. Pertanto essa corrisponde agli elementi ricorrenti e continuativi della retribuzione persa nel periodo, nelle giornate o nelle ore di congedo.

Inoltre, le lavoratrici vittime di violenza di genere, possono chiedere, se sussistono posto disponibili in organico, la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno in part-time. Alle medesime lavoratrici, è riconosciuto il diritto di trasformare nuovamente, semplicemente richiedendolo, il part-time in lavoro a tempo pieno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here