L’assunzione di un Giovane, dai 16 ai 29 anni, che abbia aderito al programma “Garanzia Giovani”, nel rispetto dei requisiti previsti dalla normativa vigente, da la possibilità al datore di lavoro di poter usufruire dell’incentivo occupazione NEET.

Di cosa si tratta?

L’incentivo all’assunzione prevede lo sgravio sulla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con l’esclusione dei premi e contributi INAIL, fino ad un massimo di 671,66 euro mensili, da riproporzionare in caso di lavoro part time.

Inoltre per chi volesse assumere con contratto a tempo indeterminato entro sei mesi dalla cessazione del precedente contratto a termine, si vedrà restituito il contributo addizionale dell’1,40% previsto per i contratti a termine.

Ovviamente per poter usufruire dello sgravio è importante che si determini un incremento occupazionale numerico all’interno dell’azienda, secondo il criterio convenzionale proprio del diritto comunitario (U.L.A.)

Cumulabilità delle agevolazioni?

Nota meritevole di attenzioni è il punto 1 dell’articolo 8 della nuova circolare INPS N°48, la quale prevede la cumulabilità del suddetto incentivo insieme a quello introdotto con la legge di bilancio 2018 all’art.1, comma 100 e ss.

(Al fine di promuovere l’occupazione giovanile stabile, ai datori di lavoro privati che, a decorrere dal 1º gennaio 2018, assumono lavoratori con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato a tutele crescenti, di cui al decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 23, e’ riconosciuto, per un periodo massimo di trentasei mesi, l’esonero dal versamento del 50 per cento dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) nel limite massimo di importo pari a 3.000 euro su base annua, riparametrato e applicato su base mensile. Resta ferma l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche.)

Bisogna ricordare che l’esonero per l’assunzione di giovani sopra ripreso, non può superare i 250 euro mensili, per cui il datore di lavoro che vorrà assumere un giovane NEET, avrà la possibilità di avere un ulteriore sgravio che possa raggiungere i 671,66 euro mensili.

Il datore di lavoro dovrà presentare l’istanza di prenotazione dell’incentivo sul portale INPS, qualora la domanda dovesse inizialmente non essere accolta per insufficienza di fondi rimarrà valida per 30 giorni, se entro questo termine si libereranno delle risorse utili, la richiesta verrà automaticamente accolta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here