È bene chiarire innanzitutto cosa significa ROL/PAR, voci spesso ricorrenti nella busta paga.

L’acronimo sta a significare la riduzione dell’orario di lavoro, che consente al lavoratore di astenersi dalla prestazione lavorativa senza che questa incida sulla retribuzione mensile. Vediamo entro quando vadano goduti.

Il termine di godimento dei permessi può essere disciplinato e fissato da clausole contrattuali di livello nazionale nonché da parte della contrattazione collettiva aziendale, o direttamente dalle parti, nell’ambito della loro autonomia negoziale.

Nel caso in cui il lavoratore non abbia goduto dei permessi, è prevista generalmente dai ccnl l’erogazione di una indennità sostitutiva calcolata in base alla retribuzione corrisposta alla scadenza del termine stabilito per la fruizione.

A proposito della disciplina contributiva…cosa avviene in busta paga?

Si possono così configurare due casi:

1. quello in cui il ccnl non disciplini nulla e non siano state fissate delle clausole contrattuali di altro tipo, allora il datore di lavoro non avrà vincoli inerenti l’obbligo contributivo;

2. quello in cui il ccnl disciplini un termine di godimento o la monetizzazione degli stessi, ed allo scadere del termine previsto se questi non saranno stati fruiti o monetizzati il datore di lavoro dovrà versarvi i contributi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here